Open/Close Menu Costantiniano

Ancora una volta il Corpo Internazionale di Soccorso e il Reggimento “Cavalleggeri Guide” (19°) insieme in Libano.

Martedì 16 ottobre, il nostro Presidente, accompagnato dal Nobile Raimondo Zampaglione, dall’avvocato Ermanno Lauri e dal dottor Gaetano Locci della rappresentanza di Salerno, si sono recati presso la Caserma Gen. C.A. G. D’Avossa a Salerno, su invito del Comandante del Reggimento “Cavalleggeri Guide” (19°), Colonnello Giacomo Giannattasio.
In questa occasione il Corpo Internazionale di Soccorso SMOCSG è stato particolarmente ringraziato per la collaborazione offerta ai progetti umanitari nell’ambito delle attività di cooperazione civile e militare di ITALBATT in favore della popolazione libanese per l’operazione “LEONTE XXV”.
Il Comandante Giacomo Giannattasio ha espresso al Marchese Pierluigi Sanfelice di Bagnoli la propria personale soddisfazione per la collaborazione che da anni il C.I.S. offre al Reggimento.
Il Presidente Sanfelice ha ricordato poi che alla devoluzione in favore delle popolazioni libanesi ha partecipato significativamente la rappresentanza delle Marche guidata dal dottor Paolo Gorga, oltre allo staff del Comandante guidato dal Maggiore Giuseppe Apone e coadiuvato dal Cappellano militare delle Guide Don Claudio Mancusi, che hanno reso possibile la partecipazione di numerose associazioni di svariati comuni cilentani alla raccolta di aiuti.
Il Comandante Giannattasio, benemerito e Cavaliere Costantiniano, si è intrattenuto con gli ospiti in una simpatica conversazione su gli aspetti generali umanitari.
A chiusura della mattinata è stato consegnato al C.I.S. un attestato di benemerenza per le tante missioni internazionali, tra le quali quella in Libano, conclusasi lo scorso inverno con la consegna alla “Brigata Folgore” di una donazione di sollevatori per disabili, seggioloni polifunzionali, carrozzine rigide e carrozzine pieghevoli, standy, seggioloni per bambini, passeggini per adulti, deambulatori pieghevoli e una carrozzina elettrica, tutti destinati alla popolazione libanese.
Il C.I.S. continua così le proprie attività, iniziate nel 2014 con una prima missione proprio in Libano, senza che però la sua vocazione internazionale trascuri il proprio importante aspetto territoriale, nel quale opera da anni con costante assiduità.

ELENCO DEI MATERIALI DONATI

Qui di seguito uno stralcio dell’elenco dei materiali donati, al reperimento dei quali hanno contribuito attivamente e particolarmente i Cavalieri Gaetano Locci e Maurizio Ulino, della Rappresentanza di Salerno del C.I.S.: 

7 Computer mod. TDS Touch screen nuovi Panel PC 15” 1 GHz, 512 MB DDR Resistive Touch model PHX15AC3-A774; 8 stampanti Canon PIXMA iP2600 Inkjet Photo Printer; 5 gruppi di continuità per PC Musket 848E Line Interactive UPS; 24 sedie da ufficio di cui 11 con rotelle e 13 fisse; 2 panche sala d’attesa a tre posti; 7 tastiere per PC Trust spill resistant Keyboard universal usb; 7 mouse trust optical nuovi; 4 tastiere; 421 paia di scarpe in relative custodie; 220 paia di scarpe di varie marche; 28 tute da ginnastica con marchio contraffatto Adidas; cappellini e borse con marchio contraffatto; 1 deambulatore smontabile con appoggio sotto ascellare in acciaio inox; 1 cuscino antidecubito per sedia; 1 pulitore universale ad ultrasuoni Brillo; 1 contenitore per urine da 5 lt; 2 apparecchi per aerosol a compressore “Chiesi” con relativi accessori; 23 sollevatori per disabili; 1 carrozzina elettrica; 3 seggioloni polifunzionali; 14 carrozzine rigide; 55 carrozzine pieghevoli; 1 standyng; 1 seggiolino da bambino; 1 passeggino per adulto; 17 deambulatori pieghevoli.

Commenti Facebook

commenti

Scrivi un commento:

*

Il vostro indirizzo mail non sarà pubblicato.

© Corpo Internazionale di Soccorso - Sacro Militare Ordine Costantiniano