Open/Close Menu Costantiniano

Sabato 22 settembre, con Peppino di Capri

Sabato 22 settembre, nella villa Il Glicine a Cerreto Sannita, in occasione di un pomeriggio fra amici allietato dalla presenza di Peppino di Capri, il Presidente del “C.I.S.-Corpo Internazionale di Soccorso”, Marchese Don Pierluigi Sanfelice di Bagnoli, ha conferito a Giuseppe Faiella – vero nome del cantante – la nomina “di socio honoris causa” del Corpo, primo ad essere insignito di tale qualità.

E Giuseppe Faiella è, tra l’altro, Commendatore di Merito del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio.

Il 2018 è stato un anno decisamente importante per il cantante, che ha festeggiato i sessant’anni di attività con un concerto destinato a restare nella storia, cantando e suonando sul palco di uno dei teatri più importanti al mondo: il San Carlo; è stato uno show in cui Peppino di Capri ha ripercorso tutta la sua straordinaria carriera, con canzoni che tutt’ora sono vere e proprie evergreen.

Il pomeriggio di sabato scorso è stato particolarmente piacevole, e ha visto la presenza nella ridente Cerreto Sannita di molti aderenti al Corpo Internazionale di Soccorso, e di ospiti quali il giornalista di Rai Tre Rino Genovese.

Gradevolissimo il concerto improvvisato da di Capri, che è iniziato con una richiesta di Pierluigi Sanfelice: riascoltare, a qualche decennio di distanza, dalla viva voce dell’autore, la canzone “Malatia”, la prima canzone dei suoi ricordi adolescenziali.

A memento del pomeriggio, il Marchese Sanfelice ha donato a Peppino di Capri il crest del Corpo Internazionale di Soccorso, ricevendo dal cantante la disponibilità ad adoperarsi, nel futuro e nell’ambito delle proprie competenze, per qualsivoglia necessità potesse occorrere al C.I.S.

Commenti Facebook

commenti

Scrivi un commento:

*

Il vostro indirizzo mail non sarà pubblicato.

© Corpo Internazionale di Soccorso - Sacro Militare Ordine Costantiniano